web analytics

Grazie al nuovo software LetoCrono si può realizzare un impianto domotico a basso costo e ad alta efficienza.

0

Più un software è semplice ed intuitivo, più esso è fruibile da un maggior numero di utenti. Più poi questo è flessibile e duttile, più è capace di gestire e integrare tra loro un maggior numero di sistemi.

Ciò è vero particolarmente in ambito domestico nel quale un buon programma è ormai essenziale per conseguire un controllo completo e senza sforzi della propria casa. Questo è il caso di LetoCrono, il nuovo software realizzato dalla Carol Software con il supporto della Progettihwsw, azienda produttrice di schede relè controllabili via Ethernet, il quale consente di automatizzare la casa in maniera relativamente semplice e di realizzare un impianto di automazione domotica a prezzi più che abbordabili, ovvero, per capirci, sensibilmente inferiori rispetto alle analoghe soluzioni oggi in commercio.

Ma il segreto del successo dell’ultimo nato in casa Carol Software sta soprattutto nella piccola scheda relè. In primo luogo per via dei costi ridotti della stessa e, in secondo luogo, per via del fatto che questa, essendo ad ingressi multipli ed isolati, consente a LetoCrono di gestire al meglio tutti gli ambienti domestici e a farli interagire tra di loro con la massima facilità, soprattutto di fruizione.

Quest’ultima in particolare, la semplicità di fruizione, riveste un ruolo tutt’altro che secondario all’interno del progetto LetoCrono: essa ne costituisce la filosofia fondamentale che sta alla base dell’intera realizzazione. Come suggerisce l’inizio stesso dell’articolo essa ha uno scopo divulgativo e un ruolo che potrebbe compararsi, non senza azzardo, a quello che fu della lingua volgare nel Medioevo: farsi comprendere dal maggior numero di persone, specie se non particolarmente istruite in materia. E non è difficile in questo caso tradurre la comprensibilità di una lingua in quella che è la fruibilità o meno di un sistema tecnologico.

Per farsi capire da tutti, ma proprio da tutti, LetoCrono ha scelto di utilizzare una comunissima rete Ethernet per il trasferimento dei comandi da e verso i moduli e di essere multipiattaforma. Pertanto, per il suo funzionamento LetoCrono si avvale di sistemi operativi come Mac, Linux e Windows, assai comuni tra gli appassionati e non, e all’avanguardia per quanto riguarda l’automazione domestica.

In questo modo, ovvero col binomio scheda relè – software , sarà possibile strutturare in modo semplice e con approccio visuale sistemi d’automazione domotica al fine di gestire il sistema di allarme di casa, programmare l’accensione e lo spegnimento del riscaldamento, controllare in modo automatizzato qualsiasi dispositivo o apparecchiatura elettrica.

E, per concludere, l’ultima novità: LetoCrono, da poco messo sul mercato, sarà a breve disponibile per l’iPhone oltre che per i sistemi operativi già citati.

 

M. Flaminia Attanasio

 

Per maggiori informazioni:

Carol Software
Via Salvo D’Acquisto, 117
81031 Aversa (CE)
Tel. 339 7358709

www.letocrono.it
info@letocrono.net

Print Friendly, PDF & Email


Share.

Comments are closed.