web analytics

ABB a BergamoScienza 2016

0

A BergamoScienza 2016, ABB spiega ai giovani le tecnologie per l’energia rinnovabile e la sicurezza delle reti elettriche. Eventi e visite per gli studenti nella sede e nei laboratori ABB di Bergamo

Sesto San Giovanni (Milano), 6 ottobre 2016 – ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, rivolge da sempre una costante attenzione al mondo dei giovani e della scuola per una formazione sempre più qualificata.Anche quest’anno, per la quarta volta consecutiva, ABB contribuisce al programma della XIV edizione di BergamoScienza, rassegna in corso dal 1° al 16 ottobre, organizzando due importanti eventi e dando così continuità alle proprie iniziative di formazione e informazione tecnica rivolte al mondo scolastico.

Primo appuntamento, oggi nella sede ABB di Bergamo, con il professor Samuele Grillo, del Dipartimento di Elettronica, Informatica e Bioingegneria del Politecnico di Milano, che ha tenuto una lezione sul tema “La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”, illustrando come le attuali condizioni globali e il crescente progresso della scienza stiano concentrando l’attenzione su una produzione e un utilizzo più responsabili dell’energia elettrica, attraverso le più importanti tecnologie di produzione dell’elettricità da fonti rinnovabili (ad esempio acqua, geotermia, vento, irraggiamento solare, ecc.) e le loro applicazioni all’interno del sistema elettrico nazionale e mondiale.

A seguire, nelle giornate dell’8 e del 15 ottobre, i giovani potranno sperimentare la scienza in occasione degli incontri “A cosa servono 2 miliardi di watt?”, presentazione tecnica e pratica della Sala Prove di ABB a Bergamo, utilizzato per ricerca, sviluppo e prove su apparecchiature di bassa e media tensione. Nel laboratorio, che permette di riprodurre anomalie ed eseguire diverse operazioni agendo su apparecchiature reali, si potrà assistere alla riproduzione di un guasto reale di elevatissima potenza e del suo effetto su un interruttore di bassa tensione.

Le due iniziative si inquadrano perfettamente nello spirito di collaborazione dell’azienda con il mondo della scuola, al fianco anche dei principali atenei italiani, sostenendo numerosi progetti di Ricerca e Sviluppo, finanziando borse di studio e favorendo l’incontro tra scuole e mondo del lavoro attraverso l’operato di Junior Achievement Italia, organizzazione no profit con cui ABB vanta una lunga e consolidata partnership.

BergamoScienza è un Festival di divulgazione scientifica che dal 2003, grazie all’intuito e alla volontà di un gruppo di soci dell’Associazione Sinapsi, coinvolge la città proponendo un programma denso di eventi, allo scopo di portare la scienza “in piazza” e renderla fruibile a tutti, soprattutto ai giovani e alle scuole.

Il programma della manifestazione è fitto di iniziative e incontri su vari temi, trattati come sempre con un linguaggio divulgativo e analizzati in modo interdisciplinare, spaziando su ambiente e salute, neuroscienze, spazio, genetica, progettazione e design, musica e meccanica quantistica, fisica, chimica, arte, tecnologia, linguistica, biodiversità e immunologia.

Tutti gli eventi sono gratuiti, previa prenotazione su www.bergamoscienza.it


ABB è leader globale nelle tecnologie per l’energia e l’automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance riducendo al contempo l’impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB operano in circa 100 Paesi e impiegano circa 135.000 dipendenti.

 

Per maggiori informazioni:

www.bergamoscienza.it
www.abb.it

Print Friendly


Share.

Comments are closed.