web analytics

Pubblicate le nuove Prassi di Riferimento UNI per l’integrazione dei sistemi Audio-Video-Controlli

0

prassi_cover_250

 

E’ stata recentemente pubblicata la nuova prassi di riferimento relativa ai “Servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC) – Requisiti di progettazione, installazione, configurazione, taratura, programmazione e verifica tecnica” (UNI/PdR 4:2013).

 

Alla stesura delle nuove prassi di riferimento UNI  ha contribuito Crestron Italia, come membro della associazione SIEC (System Integration Experience Community), fornendo una serie di indicazioni nelle fasi di progettazione, installazione, configurazione, programmazione, verifica tecnica e consegna al committente del sistema Audio-Video-Controlli.

La prassi si applica a qualsiasi sistema AVC, sia in ambito residenziale che commerciale e sebbene non sia obbligatoria rappresenta la prima guida di utilità pratica per tutti gli operatori e progettisti ed una base di partenza per regolamentare il settore.

Il documento è stato elaborato in collaborazione con SIEC – System Integration Experience Community, l’associazione italiana che riunisce i maggiori attori del mercato, dai produttori e distributori agli integratori e installatori dei sistemi AVC – per rispondere all’esigenza di valorizzare le realtà professionali del settore; esso fornisce una serie di indicazioni sui requisiti di servizio per l’integrazione di sistemi AVC, basandosi sull’approccio per processi tipico dei documenti che trattano le specifiche di servizio.

La UNI/PdR 4:2013 è strutturata in modo da evidenziare le diverse attività secondo cui il servizio di integrazione AVC viene erogato, partendo proprio dalla definizione degli aspetti generali della contrattualistica che deve essere predisposta per formalizzare le attività di fornitura del servizio, per procedere nella declinazione dei requisiti specifici per ciascuna fase del processo di integrazione del sistema AVC.

La Prassi di riferimento è stata presentata in anteprima in occasione della SIEC Convention, nel corso della quale si è dibattuto su come sia possibile promuovere la professionalità delle organizzazioni che si occupano di integrazione di sistemi AVC e di dare il giusto riconoscimento a chi opera con competenza, tutelando al tempo stesso gli utenti rispetto al rischio di installazioni non eseguite a regola d’arte.

“Spesso in questo settore, come in altri caratterizzati da uno sviluppo molto rapido, si sente la mancanza di un approccio strutturato ed organizzato rispetto al servizio offerto, mentre per la corretta applicazione delle tecnologie occorrono forti competenze, adeguate risorse progettuali e tecniche e un costante aggiornamento per restare al passo con la veloce evoluzione delle tecnologie” – ha spiegato nel corso del Convegno Carla Conca, Presidente SIEC – “La Prassi di riferimento è uno strumento messo a disposizione del mercato per rispondere a tre domande: come tutelare i clienti/utenti? Come sensibilizzare concretamente gli operatori verso una sempre maggiore qualità del servizio offerto? Come valorizzare e proteggere le organizzazioni che operano con competenza e professionalità?”. “La sfida, ora, è quella di far accettare la UNI/PdR al mercato, sensibilizzando al contempo i buyer, nell’ottica di avviare un processo che in futuro porterà alla trasformazione della Prassi di Riferimento in norma tecnica.”

Nel presentare i contenuti e la struttura della nuova UNI/PdR, Andrea Tamagnini – uno degli esperti che ha partecipato al Tavolo per l’elaborazione del documento – ha sottolineato come la Prassi sia da considerarsi “una guida di utilità pratica per tutti gli operatori e una base di partenza per regolamentare il settore”.

Alla presentazione della UNI/PdR 4:2013 ha partecipato anche Pierpaolo Agostoni di CONSIP, il quale ha evidenziato l’importanza per la Pubblica Amministrazione di avere dei documenti di riferimento, come la Prassi appena pubblicata, utilizzabili al momento della definizione di bandi e gare di appalto.

Il servizio di integrazione dei sistemi audio, video e controlli è caratterizzato dalle fasi di progettazione, installazione, configurazione e taratura, programmazione, verifica tecnica e consegna al committente del sistema AVC, ma il documento affronta anche gli aspetti più propriamente generali della gestione dei reclami e degli interventi di manutenzione/aggiornamento del sistema integrato AVC.

 

La prassi di riferimento UNI/PdR 4:2013 “Servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC) – Requisiti di progettazione, installazione, configurazione, taratura, programmazione e verifica tecnica” è disponibile e liberamente scaricabile dal sito UNI.

 

Per maggiori informazioni:

Scarica le prassi UNI/PdR 4:2013 in formato PDF

 

www.sieconline.it
segreteria@sieconline.it

 

Crestron Italia 
Via Verona, 16
20063 Cernusco sul Naviglio (MI)
tel. 02-92148185
fax 02-92729770

Mara Rocco
Marketing & Comunicazione

 

Print Friendly


Share.

Comments are closed.