web analytics

MyCmon, il sistema di monitoraggio domotico per anziani e disabili

0

MyCmon è un Sistema di monitoraggio che consiste in un impianto domotico collegato ad un sistema di controllo nel Cloud (o Nuvola) che aiuta gli anziani ed i disabili a vivere soli ed in sicurezza, grazie al monitoraggio da parte dei propri cari o delle strutture deputate al supporto, impiegando qualunque terminale (Tablet, smartphone, PC) ovunque e in ogni momento.

 slide_mycmon_550

Se si considera l’invecchiamento della popolazione, a cui sempre più la società italiana va incontro, dare la possibilità agli anziani di continuare a vivere nella propria abitazione rappresenta un beneficio per l’intera collettività. Da un lato, infatti, l’anziano preferisce continuare a vivere nella propria abitazione per questioni di autonomia e di qualità della vita in generale. Questo causa però una preoccupazione ai familiari che temono che l’anziano possa avere degli incidenti o che possa subire un malore.

D’altro canto, ricoverare l’anziano in un centro per anziani significa comunque un carico economico sia per la famiglia che per la collettività. Lo stesso discorso si può applicare ai disabili, siano essi temporanei o permanenti, il dare loro la possibilità di continuare a vivere da soli ma con un livello di tranquillità maggiore garantisce un miglioramento della qualità della vita. 

 

Il problema delle persone “a rischio” può essere alleviato con un sistema avanzato di controllo e supervisione della salute e del benessere della persona, che sia però pratico e di semplice utilizzo. Sul mercato esistono dei sistemi dedicati che consentono anche un monitoraggio delle funzioni vitali, ma tali sistemi non sono integrati con un impianto domotico che consente di agire sull’anziano e sull’ambiente domestico. Il sistema di monitoraggio domotico integra le funzioni di controllo attuative e consente un maggiore controllo sia della persona che dell’ambiente, con la possibilità di gestire da remoto luci, tapparelle, temperatura, etc., aumentando la sicurezza e il risparmio energetico.

 

CARATTERISTICHE DEL SISTEMA
Il sistema di monitoraggio domotico, con le potenzialità rese disponibili dal cloud, consente di avere tutte le informazioni necessarie per comprendere se la persona monitorata è in buona salute o se è successo o sta accadendo qualcosa degno di nota, in qualunque momento ed impiegando qualunque terminale connesso ad Internet, come smartphone, tablet o PC.

Da qualunque terminale è possibile inviare dei comandi al sistema domotico installato presso l’abitazione, oltre a poter raccogliere e visualizzare in modo aggregato le informazioni sullo stato di salute della persona monitorata. Il sistema viene proposto a canone mensile con un contenuto investimento iniziale per l’installazione della centrale domotica e dei sensori nell’abitazione.

 

COMPONENTI DEL SISTEMA
Le componenti del sistema sono tre:

  • Centrale domotica e sensori domestici
  • Sistema di aggregazione e gestione dati nel cloud
  • Interfacce di accesso remoto (web + app per smartphone) per il controllo e l’attivazione di comandi

 

CENTRALE DOMOTICA E SENSORI
La prima componente comprende tutti i dispositivi che verranno installati a casa della persone. I sistemi domotici attuali consentono già il controllo di molti parametri che possono aiutare a monitorare una persona che vive sola. Altri dovranno essere aggiunti ai sistemi esistenti (es. sensori di caduta indossati dalla persona, sistemi di controllo della pressione e delle funzioni vitali). Il cuore del sistema domotico è la centrale: la sua funzione è quella di controllare tutti i sensori installati nell’abitazione e prendere delle decisioni sulla base dello stato o dei cambiamenti di stato degli stessi. Sulla base di una logica programmabile, la centrale prende delle decisioni che possono avere effetto sia locale nell’abitazione, sia remoto inviando allarmi o altro tipo di messaggistica verso il cloud per essere visionati e gestiti in mobilità. Le centrali domotiche collegano i sensori e gli attuatori sia in modo cablato che in modo wireless, per evitare cablaggi nelle abitazioni. La centrale domotica dispone di un accesso alla rete quindi è in grado di dialogare con applicazioni nel cloud tramite Internet.

 

SISTEMA GESTIONE DATI NEL CLOUD
La seconda componente è il cloud (o nuvola). Affinché il sistema sia veramente ubiquo, accessibile ovunque e in qualsiasi momento, ma soprattutto per ottimizzare i costi facendo leva sulla condivisione delle risorse di calcolo, di storage e di rete, si può sfruttare un sistema intelligente nel cloud. La centrale domotica dialoga con tale sistema mettendo a disposizione tutte le informazioni utili al monitoraggio.

Nel cloud è posto un sistema composto da server virtuali, dello storage condiviso e tutte le risorse di rete necessarie a garantire delle performance adeguate. Sui server virtuali è installato un applicativo software che ha il compito di gestire la comunicazione con le centrali attive. La comunicazione con i dispositivi di controllo (PC, smartphone e tablet) è all’interno di un ambiente che espone web-services ad applicazioni esterne con cui è possibile dialogare.

L’applicazione sul cloud rileva lo stato delle variabili “normalizzate” della centrale domotica e garantisce le seguenti funzionalità:

  • rilevazione e calcolo di statistiche nel tempo di ciascuna variabile
  • visualizzazione delle statistiche mediante cruscotti digitali
  • segnalazione di anomalie del comportamento atteso correlazione delle variabili misurate e definizione di azioni associate ad eventi
  • portale di amministrazione per la configurazione e l’inserimento dei profili utente

E’ possibile associare a ciascun evento o combinazioni di eventi una o più azioni (es. segnalare anomalia ad uno o a più persone/enti, agire in modo pro-attivo a livello di centralina domotica effettuando attuazioni specifiche, …). L’applicazione confronta lo stato desiderato o atteso di una persona monitorata con quello reale monitorato. Idealmente lo stato monitorato coincide con quello desiderato e quindi l’applicazione non segnala alcuna anomalia (stato normale).

 

INTERFACCE DI ACCESSO REMOTO
La terza componente sono i terminali remoti. Il modo più semplice è quello dell’accesso via web browser da un PC, ovviamente questa soluzione non va incontro ad un discorso di ubiquità e mobilità.

A tale scopo sono disponibili applicazioni per smartphone e tablet per consentire al parente o all’operatore di monitorare l’anziano o il disabile e l’ambiente domestico, questo lo si può fare ovunque si trovi, a patto che si sia dotati di un dispositivo del tipo suddetto e si disponga di una connettività WiFi o UMTS. L’applicazione consente quindi l’accesso in ogni momento alle informazioni che la centrale ha depositato nel cloud e, sulla base di queste, permette di operare dei comandi che possono modificare l’assetto dell’abitazione, chiedere degli approfondimenti sullo stato di salute o attivare allarmi.

L’applicazione è disponibile per dispositivi con sistema operativo sia Apple iOS sia Android.

 

Per maggiori informazioni:

Articolo con la descrizione di MyCmon in formato PDF

Comunicato stampa e presentazione del sistema

 

Sistema Casa

Via Mauro Macchi, 91 Milano (MI)
Tel. +39 02-66988330
www.sistemacasa.it  
mongiovi@sistemacasa.it

 

Print Friendly


Share.

Comments are closed.