web analytics

Intervista a Paolo Maggiolo – Vimar

0

Qual è il ruolo di Vimar nel crescente mercato della domotica?

Avvalendosi di un background di esperienza unico e di strutture produttive avanzatissime, Vimar ha da tempo orientato il proprio sviluppo sul versante delle serie civili e della domotica. Le previsioni sono di un rapido incremento di utilizzo della domotica, sia in ambito residenziale, quindi nei singoli appartamenti, che nel terziario per locali adibiti a uffici, negozi, ecc. In questo processo di divulgazione e comparazione delle prestazioni e della convenienza economica di un impianto Bus con funzioni domotiche contro un impianto tradizionale, Vimar ha rafforzato i rapporti di collaborazione e informazione con le principali figure professionali coinvolte, dal progettista all’installatore. Ma tale comunicazione è rivolta anche al consumatore finale, per il quale la conoscenza degli elementi fondamentali della domotica contribuisce a prendere decisioni su quale sia l’impianto giusto per le proprie necessità, sia odierne sia considerando i possibili sviluppi futuri. Ben presto si arriverà a “non poter non considerare” la domotica come alternativa evoluta di un impianto tradizionale, ricordando che una qualsiasi tipologia di impianto può essere valorizzata grazie alla domotica. Fortunatamente l’errata concezione che l’impianto domotico sia idoneo solo per abitazioni di certe dimensioni o di lusso sta già scomparendo. Questo è un passo avanti e un avvicinamento alle reali potenzialità di questo sistema.

 

In particolare, quali sono le iniziative nei confronti degli installatori?

Indubbiamente l’installatore continua ad essere una figura professionale fondamentale, che determina la scelta del maggior numero degli impianti. Molti di loro hanno già avuto modo di effettuare installazioni, dalle più semplici alla building automation, sia nel terziario che nel residenziale, soddisfacendo richieste di integrazione e implementazione futura di impianto altrimenti impossibili da realizzare senza domotica. Molti di questi professionisti sono diventati loro stessi “promotori” di impianti domotici, avendo apprezzato i vantaggi installativi e preso confidenza con la programmazione, specialmente di sistemi a standard internazionale Konnex. Da parte nostra offriamo un elemento vincente: un sistema che è per certi versi “rivoluzionario” per semplicità e immediatezza nell’utilizzo, che ha lo stesso standard adottato dai grandi dell’office-automation. Inoltre disponiamo di un servizio assistenza clienti pronto a supportare efficientemente tutte le fasi di installazione. Lasciare soddisfatti installatori, committenti e utenti finali rientra nella nostra abituale cura del prodotto e del servizio.

 

E nei confronti degli architetti, attuate delle iniziative specifiche?

Certamente Vimar dedica una particolare attenzione anche al mondo della progettazione. Non dobbiamo infatti dimenticare che l’evoluzione tecnologica richiede sempre più preparazioni specialistiche, e non solo in ambito elettrico. La nostra azienda ha in programma maggiori investimenti e impegno per la corretta divulgazione dei sistemi domotici agli architetti. Infatti l’architetto si rende sempre più conto dell’importanza di questa tecnologia e di quanto grazie ad essa possa venir valorizzato l’intero progetto, anche dal punto di vista commerciale. È durante la fase di progettazione che si decreta il futuro, la storia e gli utilizzi che potrà avere un immobile. In quelle fasi, ancora sulla carta, si stabiliscono comfort, funzionalità, risparmio e rispetto ambientale futuri.

 

Il consumatore finale è in grado di effettuare scelte consapevoli?

Attualmente solo una minima parte dei consumatori è in grado di valutare appieno la differenza tra un impianto domotico e uno tradizionale. Si può e si deve fare molto di più. Ma in questa situazione nessuna singola categoria di professionisti può intervenire singolarmente: è necessario che tutti contribuiscano con la propria esperienza, spiegando all’utente finale i reali vantaggi che un sistema domotico è in grado di offrire.

 

Nel residenziale, secondo la vostra esperienza, la domotica ha più potenziale di crescita nelle ville o negli appartamenti?

Rispondo con un esempio chiarificatore. Di recente un nostro cliente che si occupa da vent’anni soprattutto di impianti industriali ha utilizzato il nostro sistema domotico a standard Konnex. “Ho scoperto – ha commentato – che la logica di installazione e il linguaggio di programmazione è lo stesso che usiamo per la building automation: un bel risparmio di tempo per l’installatore, totale dimestichezza con il sistema fin da subito e notevoli vantaggi anche per l’utente finale, che può interagire attraverso quattro semplici tasti e un menù a navigazione autoguidata simile a quello dei telefoni cellulari.” La nostra domotica apre finalmente la strada a impieghi in ambienti “normali”, perché non è un prodotto esclusiva di un’elite limitata, ma è anzi una scelta valida e auspicabile per chiunque.

 

 

Paolo Maggiolo

Paolo Maggiolo (1965), responsabile Pubblicità e Stampa Vimar. In 18 anni di attività ha maturato esperienza di product management e field marketing management per General Electric, ed assistenza alla direzione commerciale per progetti di Business Warehouse, Sales Force Automation e attività di CRM per Vimar. Negli ultimi due anni, nella divisione Marketing di Comunicazione, la responsabilità dell’area Pubblicità e Stampa gli hanno consentito di sfruttare al meglio ed integrare tra loro sia le conoscenze della laurea in Sociologia con l’indirizzo Comunicazioni e Mass Media sia l’esperienza delle relazioni dirette, nella gestione dei progetti, con le varie figure professionali dell’organizzazione interna e con i veri attori del mercato: decisori, influenzatori, Clienti.

 

Per informazioni:

Vimar Spa

Tel. +39 424 488 600

www.vimar.it

vimar@imar.it

Print Friendly


Share.

Comments are closed.